Le tre strisce parallele del logo Adidas, azienda di abbigliamento sportivo conosciuta in tutto il mondo, “costituiscono un marchio figurativo ordinario e non hanno un carattere distintivo”. Questa la decisione presa dal Tribunale dell’Unione Europea dopo il ricorso di un’azienda belga, la Shoe Branding Europe, all’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo).

La vicenda

Adidas ha registrato il logo a tre bande nella Unione Europea solo nel 2014. Nella sua domanda di registrazione, il gruppo tedesco aveva descritto il marchio come costituito da tre strisce parallele equidistanti di uguale larghezza, applicate sul prodotto in qualsiasi direzione, tanto da essere anche conosciuto come “il marchio a tre bande”.

Tuttavia l’azienda belga Shoe Branding Europe, con cui il produttore tedesco è da tempo impegnato in una battaglia legale, aveva ottenuto nel 2016 la cancellazione del famoso marchio. L’Euipo aveva stabilito che il logo non sarebbe dovuto essere registrato, perché “Adidas non avrebbe dimostrato che lo stesso aveva acquisito, in tutta l’Ue, un carattere distintivo in seguito all’uso”.

La sentenza del Tribunale dell’Unione ha confermato in sostanza questo annullamento.

Storia del logo

Adidas
footyheadlines.com

Adidas è nata nel 1920 in Germania (ufficialmente solo nel 1948) quando Adolf “Adi” Dassler e il fratello Rudolf (che in seguito fondò la “Puma”) iniziarono a produrre scarpe. Il nome dell’azienda deriva dal soprannome di Adolf Dassler e da una parte del suo cognome (Adi e Das).

L’azienda ottenne subito un grande successo e guadagnò la ribalta internazionale durante i Giochi olimpici del 1936 equipaggiando Jesse Owens. Nel 1972, l’azienda adottò il logo “trifoglio”. Le 3 foglie simboleggiano lo spirito olimpico. Solo nel 1996, rimanendo sempre semplice e chiaro, il design del logo si evolse in quello a “tre bande”.

Oggi il logo Adidas è composto da tre strisce parallele che simboleggiano una montagna e gli obiettivi e le sfide che ci attendono nella vita.

Gli sviluppi della vicenda

Adidas può ancora appellarsi alla Corte di giustizia dell’Ue per contestare questa sentenza che ha visto il titolo del brand scivolare alla borsa di Francoforte.

Il titolo oggi vale circa 266 euro, ma veniva da un lungo periodo di crescita, e ieri aveva chiuso a 273,3 euro, posizionandosi sul suo massimo storico.