SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Coronavirus: miliardari USA diventano più ricchi

Il coronavirus ha causato difficoltà economiche a gran parte della popolazione mondiale. Tuttavia, i miliardari USA sembrano essere in controtendenza: il patrimonio netto totale dei miliardari USA dal 18 marzo al 19 maggio sarebbe cresciuta del 15%. Ad evidenziarlo è un report di Americans for Tax Fairness (ATF) e Institute for Policy Studies – Program on Inequality (IPS) basato su un’analisi di dati forniti da Forbes, la media company delle classifiche sugli uomini più ricchi, le donne più influenti o le aziende più grandi

Miliardari USA più ricchi

Mentre il mondo fronteggiava una pandemia di proporzioni mai viste dovuta al coronavirus, la maggior parte delle imprese occidentali, sottoposta al lockdown, smetteva di produrre e fatturare. Alcuni settori hanno subito – e continueranno a subire – effetti catastrofici, mentre altri hanno visto impennate in termini di valore delle azioni. Senza dubbio, tra questi ultimi i più significativi sono l’e-commerce e il digitale: il valore delle azioni di Facebook e Amazon ha raggiunto nuovi massimi la scorsa settimana. A questo punto, non è difficile comprendere il motivo per il quale il patrimonio netto totale dei miliardari americani sia cresciuto così tanto, se si considera che tra i primi dieci uomini più ricchi degli Stati Uniti figurano i fondatori di Amazon, Microsoft, Facebook e Oracle. Si legge, infatti, che considerando solo Jeff Bezos, Bill Gates, Mark Zuckerberg, Larry Ellison e l’immancabile Warren Buffett, si registra un incremento totale del loro patrimonio netto pari a 75,5 miliardi di dollari in due mesi. I miliardari il cui patrimonio è cresciuto in misura maggiore in questo periodo sono Mark Zuckerberg (+46,2%) e Jeff Bezos (+30,6%). Tra gli altri, riportiamo Michael Bloomberg (+25,7%), Elon Musk (+48,0%), Rupert Murdoch (+13,6%), MacKenzie Bezos (ex moglie di Jeff, +33,4%) e Michael Dell (Dell Computer, +25,3%). La somma del patrimonio netto totale degli oltre 600 miliardari americani ha visto un incremento del 15%, ovvero 434 miliardi di dollari, che hanno portato tale somma da 2 948 miliardi a 3 382 miliardi di dollari.

Cittadini USA mediamente più poveri

Il report, tuttavia, ha un taglio molto critico nei confronti del sistema economico e fiscale americano e afferma che, “mentre milioni [di americani] rischiano la loro vita e il loro sostentamento”, tale sistema incanala la ricchezza verso l’alto. Ad onor del vero, i dati riportati sono catastrofici: nello stesso periodo 38 milioni di lavoratori americani hanno perso il loro lavoro, 16 milioni di americani hanno probabilmente perso la loro assicurazione sanitaria fornita dal datore di lavoro. I più colpiti dalle difficoltà economiche sarebbero i lavoratori a basso reddito, gli afroamericani e le donne. Secondo l’articolo di Forbes, 2,4 milioni di lavoratori hanno presentato richiesta per i sussidi di disoccupazione la scorsa settimana.

https://americansfortaxfairness.org/wp-content/uploads/2020-5-21-Billionaires-Press-Release-at-Two-month-Covid-Pandemic-FINAL.pdf
https://www.forbes.com/sites/tommybeer/2020/05/21/the-net-worth-of-americas-600-plus-billionaires-has-increased-by-more-than-400-billion-during-the-pandemic/#633138bc4a61

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Antonio Donadiohttps://managementcue.it
Studente magistrale di ingegneria gestionale con laurea triennale in ingegneria meccanica. Appassionato di project management, con forte interesse verso i temi legati alla sostenibilità - sociale, ambientale ed economica- e verso le nuove tecnologie. Amante di musica ed enogastronomia, vorace lettore (e adesso anche autore).