Apple ha perso il primato di azienda più innovativa del mondo, secondo la classifica di Fast Company. Il gigante della tecnologia è sceso al n. 17 delle 50 aziende più innovative del mondo, dopo aver conquistato il primo posto lo scorso anno.

“Non hanno davvero aperto nuovi orizzonti con i loro dispositivi, e le vendite di hardware sono state lente”, ha detto mercoledì alla CNBC l’editore senior di Fast Company, Amy Farley.

La classifica di Fast Company

Apple
wklondon.com

La blasonata e assai ambita lista delle 50 aziende più innovative del mondo, pubblicata annualmente da Fast Company, ha sancito il tonfo della mela morsicata in termini di innovazione. Cosa succede alla creatura di Steve Jobs?

Sicuramente le cause sono diverse:

LA MANCANZA DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Apple era una volta il leader dell’innovazione di prodotto. IMac, iPod, iPad e iPhone sono stati tutti prodotti clamorosi, prodotti che hanno rivoluzionato il mercato, costringendo intere industrie a cambiare e seguire il loro esempio.

CONCORRENZA SPIETATA DA SAMSUNG E HUAWEI

Quando si tratta di spingere i confini degli smartphone di prossima generazione, Samsung sta rubando la corona di Apple.

Samsung ha presentato il nuovo Galaxy Fold, uno smartphone pieghevole futuristico. Non si tratta di un prodotto che sostituirà il telefono medio, ma è un esempio di innovazione immaginativa. Il tipo di innovazione, una volta esclusivo di Apple.

Senza contare che società Cinesi come Huawei e Xiaomi stanno avvicinandosi sempre più al colosso di Cupertino.

MUTAMENTO DEL MERCATO

Curioso che Fast Company abbia “premiato” l’azienda di Cupertino non per un suo nuovo prodotto ma per un suo chip: “Il prodotto più innovativo di Apple nel 2018 è l’A12 Bionic, ovvero il chipset che muove dispositivi come iPhone XS, XS Max ed XR“.

Dalla classifica emerge anche che nelle 16 posizioni sopra ad Apple, ma anche nelle 44 rimanenti, non ci sia nessuna concorrente diretta in quanto a smartphone. Che si tratti di un segnale di come il mercato degli smartphone sia sempre più stagnante?

MANCANZA DI ATTENZIONE SUL MARCHIO

Apple vendeva prodotti posizionandosi come il produttore di smartphone più desiderabile. Ha venduto un marchio, non un prodotto.

Ora, il marketing di Apple sembra focalizzarsi sulla tecnologia e sui dettagli del prodotto. Il gigante di Cupertino può e deve tornare indietro. Come riportato da CCN , sta iniziando a guardare oltre l’iPhone. Ha infatti investito infatti grandi risorse nello sviluppo di servizi di streaming in grado di competere con colossi come Netflix e Spotify.

Altrove, l’azienda sta sviluppando sistemi di intelligenza artificiale e tecnologia di casa intelligente. Apple rimane quindi ben posizionata per dominare diversi settori in futuro ma per farlo dovrà ritrovare quella magia che la contraddistingueva.