SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Apple riduce i prezzi di iPhone e pubblica il Q1 2019, è boom dei servizi

La Apple Inc. ha pubblicato da poche ore i risultati ufficiale del Q1 2019, che hanno rivelato dei particolare interessanti e, sopratutto, diversi da quelli a cui l’azienda di Cupertino di ha abituato.

Inoltre, Apple ha comunicato che ridurrà i prezzi di tutti i più recenti modelli di iPhone, quindi iPhone XS Max, iPhone XS e iPhone XR. Per non fare troppa confusione, analizziamo ogni aspetto nei dettagli, iniziando dai dati provenienti dal documento ufficiale sul primo trimestre fiscale del 2019.

Q1 2019 Apple: calano gli iPhone ma i servizi sono da record

Durante il Q1 2019, Apple ha registrato un fatturato trimestrale pari a 84,3 miliardi di dollari. Il trend è negativo per l’azienda di Cupertino, che deve incassare un calo del 5% rispetto al Q1 2018. L’utile trimestrale per azione, invece, è in crescita del 7,5% e corrisponde a 4,18 dollari \ azione.

Il 62% dell’intero fatturato proviene dalle vendite dei prodotti Apple nel mondo e qui arriva la prima “novità”. Quello che è da sempre il prodotto di punta dell’azienda, l’iPhone, ha registrato un calo delle vendite del 15% rispetto allo scorso anno. In controtendenza sono gli altri prodotti e servizi, che fanno segnare un aumento delle vendite del 19% rispetto allo scorso anno. In particolare, “Mac and Wearables” e “Home and Accessories” hanno raggiunto i massimi storici: +9% per le vendite di Mac and Wearables, +33% per le vendite dei prodotti Home and Accessories. Ecco le dichiarazioni del CEO Tim Cook e del CFO Luca Maesteri:

Anche se è stato deludente perdere il nostro obbiettivo di fatturato, guardiamo ad Apple nel lungo termine e i risultati di questo trimestre dimostrano che la forza del nostro business è radicata in profondità. La nostra base di dispositivi attivi ha raggiunto il massimo storico di 1,4 miliardi di prodotti nel primo trimestre, con una crescita in ciascuno dei nostri segmenti geografici. Questa è una grande testimonianza della soddisfazione e della fedeltà dei nostri clienti e sta portando il nostro business dei servizi a nuovi record grazie al nostro grande ecosistema in rapida crescita.
– Tim Cook

Abbiamo generato un fortissimo flusso di cassa operativo di 26,7 miliardi di dollari nel trimestre di dicembre e abbiamo stabilito il record assoluto di utile per azione pari a 4,18 dollari. Abbiamo restituito oltre 13 miliardi di dollari ai nostri investitori durante il trimestre attraverso dividendi e riacquisti di azioni. Il nostro saldo netto di cassa era di 130 miliardi di dollari alla fine del trimestre e continuiamo a puntare ad una posizione neutrale in termini di cassa netta nel tempo.
– Luca Maestri

Spopolano i servizi: Apple Music ed Apple Pay i migliori

Come vi avevamo anticipato a inizio articolo, i servizi hanno fatto registrare un notevole aumento di utenti nel Q1 2019. Tra i migliori troviamo Apple Music Apple Pay.

Per quanto riguarda il primo, sono stati raggiunti i 50 milioni di abbonati al servizio. Un ottimo numero, anche secondo Tim Cook che dichiarato che il fatturato prodotto dai servizi Apple ha raggiunto il massimo storico di 10,9 miliardi di dollari, con una crescita del 19% rispetto l’anno precedente.

Anche il servizio di pagamento Apple Pay è in crescita ed ha fatto registrare 1,8 miliardi di transizioni da parte degli utenti durante il Q1 2019. La crescita del servizio è sorprendente: +100% rispetto al Q1 2018.

Apple riduce i prezzi dei nuovi iPhone, ma solo in alcuni mercati

L’informazione è ufficiale ed è stata pubblica da Tim Cook in persona: iPhone XS Max, iPhone XS e iPhone XR costeranno meno. Parlando dei prezzi dei nuovi modelli, il CEO Apple fa notare come “negli Stati Uniti le differenze sono minime rispetto all’anno precedente”, ma negli altri Paesi (Italia compresa) non è così. Il cambio non è 1:1 e, anche in Italia, risulta essere molto sfavorevole. Questa, anche secondo la stessa azienda di Cupertino, è la causa principale di quel 15% in meno di vendite degli iPhone.

Per questo, come dichiarato sempre da Tim Cook, Apple sta lavorando a una riduzione dei prezzi degli iPhone per tutti i mercati che sono sfavoriti dal cambio. Al momento, non si sa quali siano effettivamente i mercati in questione, ma lo sapremo presto, probabilmente è solo questione di alcuni giorni.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Angelo Falconehttps://managementcue.it
Studente di Ingegneria Gestionale affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili.