SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

uBroker: più lavoro, meno costi in bolletta

Per creare una start-up di successo bisogna “concentrarsi un 20% sul problema e un 80% sulla soluzione”. Così uBroker ha saputo trovare una risposta semplice a una problematica che esisteva da anni ma a cui nessuno ha posto sufficiente attenzione: gli enormi costi delle utilities domestiche e aziendali e la burocrazia che le caratterizza. La soluzione? Azzerare del tutto le bollette grazie all’innovazione – no, non parliamo di pannelli solari.

uBroker, la star-up torinese operativa dal gennaio 2015 e fondata da Cristiano Bilucaglia (Chairman) e Fabio Spallanzani (CSO), ha voluto creare un sistema chiaro e intuitivo per gestire comodamente le proprie utenze, e ha anche creato “Zero”, il primo Social Utility Network destinato non solo ad azzerare le bollette degli utenti che aderiscono, ma anche a creare posti di lavoro.

ScelgoZero: più persone coinvolte, più sconti in bolletta, ma non solo…

Grazie all'iniziativa “ScelgoZero”, la start-up torinese è riuscita a creare un sistema inedito che permette ai propri utenti, non solo di ridurre i costi di energia, luce e gas, ma anche di entrare a far parte dell'azienda.
L’iniziativa di uBroker: ScelgoZero. Credits: www.bdtorino.eu

Cristiano Bilucaglia, ingegnere biomedico e informatico piemontese eletto ‘Imprenditore dell’Anno 2015’, uno dei fondatori di Ubroker Srl, ha riassunto lo spirito di quest’iniziativa:

Zero, oltre che di risparmio, è anche sinonimo di business! Grazie a questo progetto è infatti anche possibile generarsi un guadagno oltre che un risparmio. Con un sistema di App di immediato impiego, perfetto esempio funzionale e integrato di social & mobile economy, i giovani ambiziosi in cerca di occupazione possono diventare anche collaboratori commerciali di ‘Zero’, con la possibilità di lavorare ovunque, h24, 7 giorni su 7, avendo perfettamente e ben presente, in tempo reale, le promozioni dell’azienda e le posizioni di ciascun utente.

Grazie all'iniziativa “ScelgoZero”, la start-up torinese è riuscita a creare un sistema inedito che permette ai propri utenti, non solo di ridurre i costi di energia, luce e gas, ma anche di entrare a far parte dell'azienda.
Esempio di bolletta azzerata. Credits: www.ubroker.it

Zero permette ai clienti uBroker di diventare parte dell’azienda tramite il coinvolgimento di una rete di persone grazie al mezzo di diffusione dell’informazione più antico: il passaparola. Ogni persona che aderisca al progetto, dovrà cercare di coinvolgere il maggior numero di persone possibile. Ciò porta ad avere uno sconto nella propria bolletta grazie al contributo di ogni individuo, sia economico che sociale.

Per ogni amico coinvolto, l’utente avrà diritto a uno sconto mensile. Nel lungo periodo, il risparmio diventerà sempre più considerevole, soprattutto se il cerchio di amici portati in Zero si allarga notevolmente. In questo modo, l’utente potrà risparmiare il 20, 50 e addirittura il 100% delle spese nella propria bolletta. L’obiettivo di Zero è quello di azzerare le bollette e fidelizzare i propri clienti grazie a risparmi notevoli e facilmente raggiungibili. Pensate che al 2017 sono state azzerate 3365 bollette e molte di più hanno ricevuto sconti dall’1 al 99% per un risparmio totale di due milioni di euro per i clienti uBroker.

Com’è possibile tenere in piedi un rete del genere?

Anche qui, i fondatori di uBroker, hanno fatto una scelta vincente: tutti i soldi che di solito vengono destinati a campagne pubblicitarie, testimonial famosi o marketing, sono utilizzati per promuovere l’ideale di “Zero”, in modo che ogni utente possa diventare un testimonial del progetto e risparmiare grazie ad esso.

Se i clienti sono i primi soddisfatti saranno loro a promuovere ZERO per trarne ulteriori benefici, e così il tutto diventa virale e si espande a macchia d’olio. Per formalizzare i rapporti tra aziende e clienti, invece, si stende un contratto. A chi decide di collaborare con noi forniamo anche una formazione, completamente gratuita, che possa servire loro anche per altri lavori. L’importante è che ci dia una mano nello sviluppo di ZERO. Alcuni poi finiscono per lavorare a tempo pieno mentre altri solo sporadicamente, e va benissimo così.

Grazie all'iniziativa “ScelgoZero”, la start-up torinese è riuscita a creare un sistema inedito che permette ai propri utenti, non solo di ridurre i costi di energia, luce e gas, ma anche di entrare a far parte dell'azienda.
Più persone coinvolte, più sconti in bolletta. Credits: www.ubroker.it

Inoltre, uBroker può vantarsi del fatto di essere un’impresa completamente smart in quanto l’utilizzo della tecnologia non si limita alla sola web-app da dove si può gestire la propria offerta: è possibile contattare l’assistenza anche tramite l’applicazione di messaggistica WhatsApp e le autoletture del contatore possono essere inviate tramite posta elettronica o mediante l’invio di una foto scattata con il proprio smartphone.

Insomma quest’azienda ha raccolto molte opinioni positive sulla rete Tariffe24.com al contrario degli altri gestori che sono soliti ricevere solo lamentele. Perché si sa, è molto più facile lamentarsi che complimentarsi, ma non in questo caso.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here