Sembrava proprio che Spider-Man avesse trovato la sua strada e il suo posto nel Marvel Cinematic Universe ma tutto pare finito. Sony e Disney, proprietaria della Marvel, non hanno trovato un accordo per i prossimi film su Peter Parker e ora come ora Spider-Man è fuori dal MCU.

Il precedente accordo

I film di Spider-Man appartenenti al MCU sono stati prodotti e finanziati totalmente dalla Sony. A fronte di questo, la società giapponese ha incassato tutti i profitti generati, che ammontano già solo per Far from home a oltre un miliardo di Dollari. Allo stesso tempo, per i tre film in cui Spider-Man appare come guest star, la Sony non ha percepito nulla.

La spaccatura

Dato il successo dei film con protagonista Spider-Man, Disney avrebbe richiesto a Sony di dividere in parti uguali il finanziamento delle future produzioni e di conseguenza i profitti. Sony non avrebbe acconsentito a questo e per tutta risposta la Disney si è “ripresa” Kevin Feige. Feige oltre a essere produttore di molti film del MCU e anche presidente della Marvel Studios. La sua rimozione è significativa perché Feige è uno degli uomini chiave dietro al MCU.

Com’è andata davvero?

Le storie che girano sul web sono tante: la Disney chiede il 50% dei profitti o pretende il 30% fino ad arrivare alla Sony che ritiene di non aver più bisogno della Disney. Questa voce si base sull’inaspettato successo del film su Venom, che senza la Marvel e la Disney, ha  comunque incassato  800 milioni di Dollari.

Dark Phoenix ha ucciso l’Uomo Ragno?

Un’altra interessante teoria è quella che vedrebbe il fallimento di X-Men: Dark Phoenix dietro la rinuncia all’alter ego di Peter Parker. La Disney vorrebbe rilanciare il brand degli X-Men e per farlo vorrebbe che Kevin Feige si dedicasse esclusivamente a questo progetto (insieme ai Fantastici Quattro e Deadpool). La casa di Topolino vorrebbe puntare su questi personaggi “sicuri” e mollare il lancia-ragnatele su cui non deteneva i diritti.

Cosa succederà ora?

Nel 2015, Spider-Man era entrato nel MCU grazie a un accordo milionario tra Sony, detentrici dei diritti sul supereroe, e Disney.  Tom Holland, interprete di Spider-Man, è legato alla casa giapponese per altri due anni e appare certo che nei prossimi film sarà ancora lui a vestire i panni di Peter Parker. La Marvel, pur avendo investito molto sul personaggio di Spider-Man può consolarsi con i supereroi che ha ottenuto tramite l’acquisizione della Fox: i Fantastici quattro e gli X-Men.

Riusciranno le due società a trovare un accordo o alla fine la Disney acquisirà anche la Sony come fatto con altri colossi?