Home » Richard Thaler: Nobel 2017 all’economia comportamentale

Richard Thaler: Nobel 2017 all’economia comportamentale

Categorie Economia
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Lo statunitense Richard Thaler lo scorso 12 settembre si è aggiudicato il premio Nobel 2017 per l’Economia, per i suoi studi in economia comportamentale. L’economia comportamentale è la banca che si occupa di analizzare e studiare modelli economici e finanziari spiegandoli con principi di psicologia.

Lo statunitense, docente all’università di Chicago, non si è fermato alle teorie troppo rigide per essere vere dell’economia classica come per esempio l’equilibrio fra domanda e offerta o la mano invisibile di Adam Smith che spiegavano in modo semplice una realtà assai più complessa. Thaler è tornato ad osservare il mondo e le decisioni dei singoli notando come i tratti umani influenzano sistematicamente le decisioni individuali e gli esiti del mercato” andando in fondo esplorando le conseguenze di una razionalità limitata, di preferenze sociali e di mancanza di autocontrollo”.

Richard Thaler e gli studi per il Nobel

Premio Nobel - Richard Thaler (1)
Richard Thaler, Economista. Source: REUTERS

Alla base degli studi effettuati dal docente c’è una presa di coscienza sul fatto che le scelte dei consumatori non sono sempre dettate da razionalità e informazione, ma che nella realtà siamo esseri umani che commettono errori, così tanti e frequenti che possono essere previsti. A seguito delle sue osservazioni Taher ha diviso il mondo in due categorie: gli Econs, individui in grado compiere scelte razionali secondo un modello e gli Humans, esseri umani appunto e che, in quanto tali, sbagliano.

“I suoi studi hanno costruito un ponte tra le analisi economiche e psicologiche del processo decisionale del singolo” si legge nella motivazione della Royal Swedish Academy of Sciences al momento della attribuzione del premio, grazie al quale Thaler potrà godere di 9 milioni di corone svedesi, circa 960 mila euro.

Thaler succede a Oliver Hart e Bengt Holmström, premi Nobel per dell’Economia 2016 di cui ci siamo occupati per i loro studi circa la teoria dei contratti in questo articolo: La teoria dei contratti: Premio Nobel per l’Economia 2016

Lascia un commento