Home » Io sono Premier

Io sono Premier

Si è fatta la storia. Per la prima volta in assoluto l’Italia esprime un Presidente del Consiglio dei Ministri donna. Giorgia Meloni, donna, madre, Cristiana.

Categorie Attualità · Politica
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

La giornata di ieri, 21 ottobre 2022, è iniziata presto. Alle ore 10:30 c’è stato l’incontro tra Sergio Mattarella e la delegazione del Centrodestra. La consultazione è durata appena 11 minuti. Al termine ha parlato anche a nome di tutto il raggruppamento Giorgia Meloni:

Tutta la coalizione, che non a caso si è presentata insieme alle consultazioni, ha dato un’indicazione unanime come rappresentanza della maggioranza parlamentare, proponendo al presidente della Repubblica l’indicazione della sottoscritta come persona incaricata di formare il nuovo governo.

Giorgia Meloni ha ricevuto l’incarico di Premier

Giorgia meloni

Giorgia Meloni nel pomeriggio dello stesso giorno è salita al palazzo del Quirinale e per convocazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto l’incarico di Primo Ministro e di indicare la rosa dei Ministri da nominare. “Oggi, Siamo pronti“. È questa la frase che rimbalza su tutte le testate ed i mass media lanciata proprio dal Leader di Fratelli d’Italia. Stamane il giuramento ha sancito un evento storico, la prima donna a guidare una Nazione, l’Italia.

Chi è Giorgia Meloni

Giorgia Meloni nasce nel 1977 a Roma. Cresce nel popolare quartiere della Garbatella; la sua forte passione politica emerge a 15 anni, spinta dalla voglia di contribuire al riscatto dell’Italia e a costruire un futuro diverso per l’intera nazione, il giorno seguente la strage di via D’Amelio in cui perse la vita il giudice Paolo Borsellino, entra in una sezione di partito e da quel momento non ne uscirà più. Per mantenersi svolge umili lavori, baby sitter e barman. Fonda il coordinamento studentesco “Gli Antenati” e nel 1996 diventa responsabile nazionale di Azione Studentesca, il movimento studentesco di Alleanza Nazionale e rappresentante al Forum delle associazioni studentesche. A soli 21 anni è eletta consigliere della Provincia di Roma in quota Alleanza Nazionale e resta in carica fino al 2002, per 5 anni.

L’excursus di Giorgia Meloni

Dal 2001 al 2004, fa parte attivamente del comitato di reggenza nazionale di Azione Giovani, il movimento giovanile di Alleanza Nazionale. A 27 anni nel 2004 è poi eletta presidente di Azione Giovani durante il congresso nazionale di Viterbo.

Nel 2006, a 29 anni, diventa giornalista professionista e nello stesso anno viene eletta alla Camera dei Deputati nella lista di Alleanza Nazionale nel collegio Lazio 1. Dal 2006 al 2008 ricopre la carica di Vicepresidente della Camera dei Deputati. Nel 2008 è eletta alla Camera dei Deputati nella lista del Popolo della Libertà, nella Circoscrizione XVI, Lazio 2. Dal maggio 2008 al novembre 2011 ricopre l’incarico di Ministro della Gioventù. Detiene il record di Ministro più giovane della storia Repubblicana con i suoi 31 anni. Dal 2009 al 2012 è presidente anche della Giovane Italia, movimento giovanile del Popolo della Libertà.

Nel 2011 esce il suo primo libro “Noi Crediamo, viaggio nella meglio gioventù d’Italia”. Nel dicembre 2012 dopo varie vicissitudini lascia il Popolo della Libertà. Dopo pochi giorni il 21 diceembre 2012 insieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa, fondano il movimento politico “Fratelli d’Italia – Centrodestra nazionale”. Nel 2013 viene eletta alla Camera dei deputati nella lista di Fratelli d’Italia, il suo partito raggiunge appena il 2% dei consensi.

L’8 marzo 2014, dopo essersi candidata alle primarie di FdI-An, è eletta Presidente nazionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale dal congresso di Fiuggi. Nel 2016, apre la campagna elettorale per la candidatura a sindaco di Roma; la prima volta che una donna incinta concorre per l’incarico di sindaco nella Capitale d’Italia. Le preferenze raggiungono il 20,6% del totale, ma non viene eletta. Nel 2017, in occasione del secondo congresso Nazionale di Fratelli d’Italia a Trieste è confermata senza nessun contraddittorio ancora una volta presidente del movimento.

La fase finale

Giorgia Meloni

Alle elezioni Politiche del 2018 il consenso di Fratelli d’Italia cresce ed ovviamente le quote parlamentari diventano più consistenti infatti gli eletti sono18 senatori e 32 onorevoli alla camera. Nel 2020 è eletta Presidente del Partito dei Conservatori e Riformisti europei (ECR Party), la famiglia politica che raggruppa più di 40 partiti europei e occidentali. È l’unica donna leader sia di un partito politico europeo che di un partito italiano. Nel 2021 pubblica il suo secondo libro dal titolo “Io sono Giorgia. Le mie radici, le mie idee”. Il resto è storia in divenire….

Gli alleati

Dopo le vicissitudini di questa settimana storica (interne) più che dalle opposizioni (inesistenti), Il centrodestra serra i ranghi e lancia un’immagine di compattezza assoluta dinanzi l’intera Nazione. SilvioBerlusconi si è mostrato sorridente, anche un po’ troppo, stringendo poi la mano alla leader di Fratelli d’Italia mentre attendeva la sua auto. Gli altri esponenti della coalizione, sereni e pacati, si sono recati a piedi nel piazzale senza rilasciare alcun commento ai giornalisti.

Tutti i leader del centrodestra in seguito al risultato delle scorse elezioni del 25 settembre avevano garantito, nel rispetto dei tempi istituzionali, che il nuovo esecutivo sarebbe nato rapidamente. La volontà assoluta ed imprescindibile è quella di far nascere il governo a stretto giro, indicando i Ministri e trattare tutte le urgenze sul tavolo.

La lista di Governo, chi sono i Ministri

Ministro degli esteri e vice Premier: Antonio Tajani; Ministro delle infrastrutture e dei trasporti e vice Premier; Ministro dell’Istruzione: Giuseppe Valditara; Ministro dell’Università e della Ricerca: Annamaria Bernini; Ministro degli Affari europei: Raffaele Fitto; Ministro della Pubblica amministrazione: Paolo Zangrillo; Ministro della Famiglia, natalità e Pari opportunità: Eugenia Roccella; Ministro del Turismo: Daniela Santanché; Ministro degli Affari regionali: Roberto Calderoli; Ministro della Cultura: Gennaro Sangiuliano; Ministro dello Sport: Adrea Abodi; Ministro della Transizione ecologica: Gilberto Pichetto Fratin; Ministro delle Politiche del Mare e Sud: Sebastiano Musumeci; Ministro della Disabilità: Alessandra Locatelli; Ministro dell’Agricoltura e delle Sovranità alimentari: Francesco Lollobrigida; Ministro dei Rapporti con il Parlamento: Luca Ciriani.

FONTI VERIFICATE

  • Libro autobiografico – “Io sono Giorgia. Le mie radici, le mie idee”
  • Il sole 24 ore – Nasce il governo Meloni: ecco chi sono tutti i Ministri

Lascia un commento