SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Politici e Partiti su Facebook, ecco chi spende di più

Prima di iniziare a scrivere tutto ciò che segue, è doveroso ricordare che questo articolo (né nessun altro su Close-up Engineering) ha lo scopo di denigrare e\o favorire una persona, un movimento o un partito in particolare, ma si tratta di un’analisi di dati pubblici e consultabili da chiunque. Scusate la premessa, ma quando si trattano questi temi, politica in particolare, è doveroso. Detto ciò, oggi vogliamo parlarvi di politici e Facebook, in particolare quanto spendono sui social per campagne pubblicitarie.

Il social network fondato da Mark Zuckerberg, mette ormai da un po’ di tempo a disposizione la possibilità di sponsorizzare i post ed è disponibile anche una sezione dedicata (Facebook Business) per le pagine che vogliono avviare e gestire una vera e propria campagna pubblicitaria. Di questa funzione, ne fanno uso tantissime aziende e anche i personaggi pubblici, tra cui politici e partiti.

Politici su Facebook: le spese

La campagna elettorale si è spostata, ormai da un po’ di anni, anche sui social network, Facebook su tutti e per questo i politici hanno deciso di investirci dei soldi. Ma chi è che crede di più in questa metodologia? Riferendoci ai dati che vanno da marzo 2019 al 13 aprile 2020, sul podio troviamo Matteo Salvini, Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, rispettivamente al primo, secondo e terzo posto con una spesa totale di € 253.466 per il leader della Lega, € 158.072 per il leader di Italia Viva e € 93.858 per il leader di Forza Italia. Ecco la classifica completa:

  • Matteo Salvini – € 253.466
  • Matteo Renzi – € 158.072
  • Silvio Berlusconi – € 93.858
  • Carlo Calenda – € 50.312
  • Giorgia Meloni – € 42.085
  • Gianluigi Paragone – € 15.022
  • Giovanni Toti – € 7.714
  • Emma Bonino – € 3.660
  • Nicola Zingaretti – € 1.417
  • Luigi Di Maio – € 0
  • Giuseppe Conte – € 0
  • Vito Crimi – € 0
  • Roberto Speranza – € 0
  • Pier Luigi Bersani – € 0
  • Marco Rizzo – € 0

Le cose cambiano se, invece delle pagine personali dei politici, si considerano le pagine dei partiti. In questo caso al primo posto troviamo il Partito Democratico con € 152.550, a seguire il Movimento 5 Stelle con € 49.999 e, per concludere, Forza Italia con € 44.045. Ecco la classifica completa:

  • Partito Democratico – € 152.550 euro
  • Movimento 5 Stelle – € 49.999 euro
  • Forza Italia – € 44.045 euro
  • Fratelli d’Italia – € 40.790 euro
  • +Europa – € 25.994 euro
  • Italia Viva – € 21.474 euro
  • Azione – € 9.344 euro
  • Europa Verde – € 2.485 euro
  • Lega Salvini Premier – € 800
  • Cambiamo – € 184
  • Partito Comunista – € 135
  • La Sinistra – € 0
  • Potere al Popolo – € 0

Come potete vedere, non è questione di destra o sinistra, in quanto se consideriamo la prima classifica abbiamo Salvini al primo posto, ma se guardiamo alla seconda vi è il PD. Tutti i dati sono consultabili tramite la Libreria Inserzioni Facebook.

Giusto o Sbagliato? Strategia!

Chiariamoci, investire sui social non è sbagliato né giusto, ma semplicemente una scelta strategica. Le inserzioni di Facebook sono, senza dubbio, più efficienti di una pubblicità in TV o in Radio o tramite qualsiasi altro mezzo di comunicazione che non sia un social network.

Questo perché le inserzioni su Facebook sono completamente personalizzabili. È possibile selezionare l’area geografica di interesse, il range d’età e molto altro ancora. Se ci pensate, per quanto vi possano sembrare elevate le cifre viste nelle classifiche qui sopra, queste pubblicità costano molto meno e rendono molto di più rispetto a ogni altra tipologia di pubblicità, proprio perché viene vista dal pubblico potenzialmente più interessato al contenuto, scelto dall’azienda tramite la targetizzazione dell’inserzione basata sui dati a disposizione dell’azienda stessa.

Ritornando al discorso legato ai politici e ai partiti, dove casca l’asino è la totale assenza di confronto sui social network, spieghiamoci meglio. Ognuno di noi su Facebook è libero di scrivere e dire (quasi) quello che vuole e ciò per un personaggio politico è oro colato, qualsiasi sia la sua posizione. Questo potrebbe essere un “male” per tutti noi cittadini, in quanto è più facile che si creda a tutto ciò che ci venga detto senza un secondo parere contrastante.

Insomma, sta a noi guardare i post, i video, le foto o qualsiasi altro contenuto postato su Facebook dai politici e\o dai partiti con attenzione e verificare , sempre, se si tratta di una fake news o di un contenuto vero, indipendentemente dalla posizione espressa dal contenuto stesso. Facciamo attenzione.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

1 COMMENTO

  1. […] L’essere al centro di tutto per Matteo Salvini è fondamentale ed era possibile sottolinearlo già un po’ di tempo fa, quando vi abbiamo parlato delle inserzioni Facebook utilizzate dal leader della Lega, concentrate quasi interamente sulla sua pagina pubblica, più che su quella del partito. Inoltre, è risultato essere il “politico più spendaccione” di Facebook. I dettagli potete scovarli in questo nostro articolo: Politici e Partiti su Facebook, ecco chi spende di più. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Angelo Falconehttps://managementcue.it
Studente di Ingegneria Gestionale affascinato dal progresso, dalla tecnologia e dall'energia, amante delle automobili.