Home » Nutella batte Facebook per qualche miliardo in più: Ferrero più ricco di Zuckerberg

Nutella batte Facebook per qualche miliardo in più: Ferrero più ricco di Zuckerberg

"What makes you feel better when you feel terrible?" A quanto pare è la cioccolata! Ebbene sì, Ferrero è l'italiano più ricco al mondo battendo anche l'americano Zuckerberg, sorpassato di una posizione. La Kinder vince su tutto...anche sui social!

Categorie Attualità · Business · Curiosità
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

Cosa starà pensando Mark Zuckerberg, creatore di Facebook, ora che il patron della Nutella, Giovanni Ferrero, lo ha superato in ricchezza? Ebbene sì, la Nutella batte Facebook, ragazzi! E c’era qualcuno che aveva ancora dubbi? Che poi, parliamoci chiaramente, mica è solo merito di quella fantastica crema alla nocciola che cucchiaino dopo cucchiaino ti fa finire l’intero barattolino in mezza giornata?

Ferrero

Non dimentichiamo che Ferrero è il Willy Wonka della golosità. Il Paese dei balocchi per chi vivrebbe di Kinder sorpresa, Kinder bueno, Kinder cereali…insomma di Kinder e di merendine in tutte le loro forme e dimensioni. E ne siamo tanti; inutile nascondersi dietro la parola “dieta”! Vi vedo che state leggendo questo articolo mentre addentate la Kinder delice!

Ferrero supera Zuckerberg, ecco i dati italiani

Secondo Billionaires Index, la classifica che Bloomberg stila ogni anno per stabilire le persone più ricche al mondo, Giovanni Ferrero è l’italiano posizionato più in alto. È vero però che la ricchezza, soprattutto ad un determinato livello, oscilla di minuto in minuto ma in questo momento la famiglia dell’ovetto Kinder ha un patrimonio che oscilla intorno i 38,5 miliardi di dollari. Dunque, Giovanni Ferrero non è solo il Willy Wonka del cioccolato ma è anche il Paperon de Paperoni del bel paese. Tra gli italiani più ricchi, al secondo posto ma molto distante dal ventisettesimo posto di Ferrero, troviamo Paolo Rocca, imprenditore del settore ingegneristico. Quest’ultimo occupa il 162º posto tra gli uomini più ricchi al mondo con un patrimonio di 10,5 miliardi di dollari. Al terzo posto troviamo l’onnipresente ex premier Silvio Berlusconi, che ricopre la 352° posizione con il suo gruzzoletto da 6,04 miliardi di dollari.

Ferrero

Ma a livello mondiale?

Ferrero

A livello mondiale, il boss della cioccolata ha superato il boss dei social di una posizione. Dai, Mark, cosa ti aspettavi? I social sono fighi, ma imparagonabili rispetto al paradiso di cioccolata Ferrero. Suvvia!

In ogni caso, l’uomo più ricco al mondo rimane il neoproprietario di Twitter, Elon Musk che evidentemente ne sa una più del diavolo per non perdere quota anche se non è tutto oro quel che luccica.

Ferrero

Ferrero super Zuckerberg, in down i colossi hi-tech

È ormai risaputo che, i colossi della tecnologia, non se la stanno passando benissimo. Rispetto al 2021, infatti, hanno perso non pochi miliardi. E la colpa non è solo degli investimenti, corretti o sbagliati non sta a noi deciderlo, nel metaverso. I più importanti imprenditori nella tecnologia in pochi giorni hanno visto il loro patrimonio crollare a causa della caduta del mercato azionario per un importo complessivo pari a 480 miliardi di dollari. Beh, se non fai utili, deludi gli investitori e se deludi gli investitori, questo è il risultato: bye bye dollarini! L’unico imprenditore digitale che non se la sta passando male è Zhang Yiming, colui che ha deciso di far rincretinire le persone con Tik Tok. Ventiduesimo uomo più ricco al mondo, vanta un patrimonio di 54,9 miliardi di dollari.

Ferrero

È anche vero che, se guardiamo in valore assoluto i patrimoni dei primi classificati, sgraniamo gli occhi perché sono cifre davvero esorbitanti. Elon Musk dall’alto del suo primo posto e con i suoi 204 miliardi di dollari di patrimonio non può di certo lamentarsi ma rispetto al previsto ne ha persi circa 66 miliardi. Idem per Jeff Bezos e per Bill Gates che, rispettivamente hanno perso, 72 e 29 miliardi di dollari rispetto al loro patrimonio attuale. Dalla classifica di cui sopra, presa direttamente dal sito di Bloomberg, si evince che tutti, rispetto al 2021 hanno una variazione rossa negativa tranne Gautam Adani, presidente dell’omonimo gruppo indiano, che ha una variazione positiva in aumento di 53miliardi di dollari.

Ritornando alla notizia di partenza, pare che Ferrero non abbia risentito delle perdite causate dalla crisi in corso. D’altronde, come diceva Willy Wonka:

What makes you feel better when you feel terrible?

E non rispondete alla Charlie Bucket! Lo so che state pensando al cioccolato… in caso contrario Ferrero non starebbe lì!

Ferrero

FONTI VERIFICATE

Bloomberg- Billionaires

Lascia un commento