Microsoft è pronta a investire nelle startup. Il 14 febbraio scorso il colosso di Redmond ha presentato Microsoft for startups, un programma biennale che offrirà agli imprenditori che si occupano di innovazione, risorse tecnologiche, sostegno nel pianificare i propri modelli di business e una rete di 800mila tra contatti e partner a livello globale. Charlotte Yarkoni, Vicepresidente Corporate di Crescita ed Ecosistemi in Microsoft, ha scritto in un post sul blog Microsoft:

Siamo lieti di annunciare Microsoft for Startups, un nuovo programma che offre accesso alla tecnologia, ai vantaggi del go-to-market e della community che aiuta le startup a far crescere la base di clienti e di entrate”.

L’investimento di Microsoft

Microsoft for Startups” prevede un investimento di 500 milioni di dollari nei prossimi 2 anni, per fornire un supporto attivo alle nuove imprese grazie a una più stretta collaborazione e a nuovi meccanismi di cooperazione, come ribadito in una nota rilasciata dall’azienda:

“Stiamo impegnando $ 500 milioni nei prossimi due anni per offrire impegni di vendita congiunti con le startup, insieme all’accesso alla nostra tecnologia e nuovi spazi comunitari che promuovano la collaborazione tra gli ecosistemi locali e globali. Le start-up sono un motore di innovazione indiscutibile e Microsoft sta collaborando con fondatori e investitori per favorire la crescita.”

Questo vuol dire che le startup potranno fare squadra con Microsoft. Vi saranno risorse dedicate per fornire informazioni tecniche e pratiche per poter sfruttare al meglio Azure e gli altri prodotti Microsoft. Inoltre saranno messi a disposizione dei team che si occuperanno di trovare per ogni startup opportunità di crescita in un network che conta centinaia di milioni di clienti.

Ulteriori risorse destinate alle startup comprendono:

  • Microsoft ScaleUp: che permette di adattare il prodotto al mercato di riferimento e di perfezionare l’infrastruttura della startup
  • Microsoft Ventures: il team di venture capitalist investment che si è occupata delle acquisizioni di Linkedin e della startup italiana Solair.

Microsoft Reactor

Microsoft
Il Reactor di Philadelphia.
blogs.microsoft.com

Reactor sono veri e proprio spazi fisici, realizzati dalla stessa Microsoft, per far incontrare startup, sviluppatori e investitori. L’idea di base è la creazione di spazi fisici dove i diversi attori dell’innovazione possano confrontarsi per sviluppare le startup operanti nel digitale.

I nuovi Reactor che Micorsoft ha intenzione di edificare sorgeranno in diverse città come Londra, Sidney, Tel Aviv, Berlino, Shanghai e Pechino, andando ad aggiungersi agli altri Reactor già presenti a Redmond, Seattle, San Francisco e New York.

La scelta delle città in cui Microsoft erigerà i nuovi Reactor coincide con i luoghi in cui si trovano le più fiorenti community di startup esistenti sul pianeta, luoghi dove si concentrano le idee migliori e dove è più semplice avvicinare la domanda all’offerta.