SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Le 50 imprese più innovative nel mondo: spicca l’assenza delle italiane.

L’intelligenza artificiale e la fabbrica digitale hanno determinato un cambiamento di carattere produttivo e gestionale nelle imprese. L’obiettivo è quello di realizzare nuovi modelli di business, ottimizzare la velocità di sviluppo del prodotto, e al tempo stesso garantire un maggior livello di sicurezza.

Anche nel 2019 è stata redatta, dalla Boston consulting group, una classifica delle cinquanta imprese più innovative. Dopo tredici anni caratterizzati dal dominio di Apple, il primato passa a Google. Il podio è occupato nell’ordine da: Google, Amazon, Apple.

fonte immagine: mark-up.it

Un dato significativo è l’assenza di imprese italiane nella classifica. Queste ultime, rispetto al 2018, hanno migliorato le aspettative nell’innovazione passando dal 63% all’80%, indice che esprime la volontà di implementare l’intelligenza artificiale nelle aziende. Questo dato sottolinea il ritardo delle imprese italiane rispetto alle concorrenti europee e internazionali. La maggior parte delle imprese presenti nella Top 50 sono statunitensi. Per quanto riguarda l’Europa, la prima è Adidas situata al decimo posto.

Il rapporto annuale “Most innovative companies 2019” esalta le capacità della holding che possiede Google, fondata da Sergey Brin e Larry Page. In generale, sul tema delle innovazioni, tutte le imprese stanno sfruttando i loro punti di forza, ad esempio Amazon attraverso Alexa, Apple con Siri.

Da un’analisi complessiva, l’Europa conferma un trend positivo, in particolare grazie alle industrie tedesche e olandesi. Bisogna precisare che la realizzazione della classifica è basata su due elementi caratterizzanti l’analisi:

  • sono state considerate aziende con fatturato superiore a 10 milioni di dollari;
  • total share holder value, ovvero il ritorno complessivo per l’azienda, considerando l’incremento del prezzo del titolo in un intervallo di tempo definito.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Michele Memolahttps://managementcue.it
Laureato in Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Bari. Ho una mente curiosa e una passione per il Project Management. Affascinato dalle nuove tecnologie applicate nei contesti industriali, in ottica miglioramento continuo. Attualmente autore per il sito Close-up Engineering - sezione Management