Home » Interessi sul conto deposito: quale può essere il guadagno?

Interessi sul conto deposito: quale può essere il guadagno?

Un modo sicuro di far fruttare i tuoi risparmi.

Categorie Business
Vuoi leggere tutti gli articoli del network (oltre 10.000) senza pubblicità?
ABBONATI A 0,96€/SETTIMANA

La scelta di aprire un conto deposito non è mai semplice. Oggi sono numerose le possibili soluzioni, ciascuna differente dall’altra, è perciò importante sapersi informare e riconoscere il potenziale di ogni offerta presente sul mercato. Quando, invece, i prodotti a disposizione non si conoscono abbastanza, è facile compiere errori di valutazione: si rischia di accostare i conti deposito ad altri diversi strumenti finanziari come i buoni fruttiferi postali o di confondere tra le varie tipologie di conto deposito stesse; vediamo dunque se è possibile far maturare dei validi rendimenti da un conto deposito e soprattutto se è davvero così sicuro.

Cos’è un conto deposito e quali sono i possibili interessi

Si tratta di un tipo di investimento (molto più legato al risparmio) sicuro che non comporta alcun rischio. Grazie ad esso è possibile accedere a tassi di interesse, più o meno elevati a seconda della quantità di denaro presente nel conto e del tipo di conto deposito (libero o vincolato). Il conto deposito si differenzia dal normale conto corrente: da quest’ultimo, infatti, non è possibile generalmente ricavare alcun interesse.

Per quanto riguarda gli interessi, essi sono attivi sia per il conto libero che per quello vincolato e su quest’ultimo sono tanto più alti quanto maggiore è il tempo per cui il depositante decide di congelare il proprio denaro.

Semplicità, flessibilità e sicurezza: cosa ricercare in un conto deposito

Il poter svolgere le tue operazioni in totale semplicità, versatilità e sicurezza è sicuramente tra le maggiori priorità quando si parla di conto deposito online. Le soluzioni proposte dal Gruppo Santander rientrano appieno in questi canoni grazie alla possibilità di far fruttare in maniera assicurata i tuoi risparmi attraverso due tipi di conto deposito. Il primo (ioPOSSO) si presenta come un conto non vincolato (quindi libero), ciò comporta somme prelevabili in qualsiasi momento senza complicazioni e nessun importo minimo di versamento. In questo caso l’interesse sarà accreditato sul conto ogni 3 mesi. Il suo tasso fisso è fissato allo 0,50% annuo, per importi fino a 100 mila euro.

Si può diversamente optare per un conto deposito vincolato (ioSCELGO) col quale si potrà accedere al massimo del profitto grazie ai tre livelli di tasso fisso lordo annuo. Più a lungo il conto resterà vincolato, maggiori saranno i rendimenti: nello specifico per un anno 0,70%, per due anni 0,80%, fino al limite di tre anni per lo 0,90%. Resta comunque salvo, anche in questo caso, il fatto di poter svincolare in completa autonomia parte della somma, così da renderla prelevabile. Le somme svincolate anticipatamente passeranno ad un rendimento dello 0,10%. Per avere un prospetto di quelli che potrebbero essere i guadagni, sulla base della somma di denaro da investire e del tipo di conto da te scelto, è possibile utilizzare il calcolatore online presente sul sito del conto deposito Santander.

Facile da gestire

Conto deposito

Una volta scelto il tipo di conto deposito che fa per te, gestirlo sarà semplicissimo. Avrai la possibilità di aggiungere mensilmente denaro sul conto, utilizzare fino a tre conti di appoggio e selezionare fino a tre cointestatari. Tutte le operazioni saranno sicure e a portata di smartphone tramite l’Area Riservata . Inoltre, è possibile fare operazioni anche dall’estero grazie ai servizi di phone banking. L’esperienza del Gruppo Santander, costruitasi negli ultimi 160 anni, si fa sentire anche in termini di sicurezza, forse l’aspetto più importante per un cliente. Santander Consumer Bank aderisce, infatti, al FITD (Fondo Interbancario Tutela Depositanti) il che si traduce in una garanzia per il depositante, fino a 100 mila euro, in caso di liquidazione coatta amministrativa a seguito di fallimento della banca.

Cos’è il FITD

Si tratta di un particolare fondo creato appositamente come risarcimento per i consumatori delle banche italiane aderenti e che non comporta alcun costo per il depositante. Il consorzio garantisce tutela nei confronti di conti correnti, depositi liberi o vincolati, certificati di deposito, assegni circolari e carte prepagate associate a un IBAN mentre restano esclusi azioni e obbligazioni emesse dalla banca in liquidazione.

L’importo massimo di 100 mila euro è da considerarsi sia per singolo depositante che per singola banca; quindi, in caso di più depositi presso la medesima banca questi saranno cumulati, mentre in caso di cointestatari il risarcimento sarà in parti uguali. Anche gli interessi sui depositi sono tutelati ma rientrano nel cumulo della soglia massima risarcibile.

Aprire un conto deposito con Santander

Se vuoi farlo online, da casa o ovunque tu sia, ti basterà collegarti al sito web della Banca e seguire alcuni semplici passaggi tenendo a portata di mano Carta d’Identità, Codice Fiscale e l’IBAN di un conto di appoggio a te intestato.

Fatto ciò, dovrai soltanto selezionare l’opzione Apri il Conto Deposito e continuare a seguire le successive indicazioni. Ti verrà richiesto di scegliere il numero degli intestatari, compilare la parte anagrafica e fornire le informazioni su residenza e contatti, insieme a quelle professionali e personali. Dopo aver inserito l’IBAN del conto per l’accredito e acconsentito all’informativa privacy non dovrai far altro che firmare digitalmente ed effettuare il primo bonifico di importo a tua scelta. In alternativa a tutto ciò, puoi presentarti fisicamente in Filiale per richiedere informazioni ed essere assistito durante tutte le fasi dell’apertura del conto.

Lascia un commento