Quest’oggi parliamo di una delle più grandi e famose multinazionali del mondo: Google!

Ebbene sì, sembra che il colosso statunitense si sia classificato come primo in classifica per il miglior ambiente lavorativo, fra le multinazionali.

A stilare la classifica è stato il Great Place to Work® Institute, un’azienda globale di ricerca, consulenza e formazione, la quale ha selezionato Google quale migliore multinazionale per il suo ambiente di lavoro, e ben altre 24 (come Microsoft, American Express, Autodesk e H&M).

Come scegliere le migliori?

Great Place to Work® ha selezionato le migliori aziende al mondo, scegliendo tra più di 6.600, che hanno partecipato alle selezioni Best Workplace, dalla fine del 2014 a metà del 2015, nei 51 paesi in cui opera. Complessivamente queste aziende impiegano oltre 12 milioni di dipendenti, rendendo lo studio annuale di Great Place to Work® uno dei più vasti al mondo.

Per iniziare il processo, un’azienda deve sottoporre la propria candidatura (ed essere selezionata), per far parte dell’elenco dei Best Workplace nazionali.

Come criteri di inclusione nell’elenco utilizzano i risultati di due studi:

Due terzi della valutazione della cultura dell’ambiente di lavoro di una organizzazione si basa sull’indagine sottoposta ai collaboratorie l’altro terzo si basa sulle politichee le pratiche organizzative dell’azienda, così come viene misurato nel Culture Audit©.

Più di 680 aziende multinazionali hanno partecipato, a livello mondiale, tra queste 455 sono comparse su una delle liste dei Best Workplace nazionali pubblicate in Paesi che variano dall’Argentina alla Finlandia, all’Australia.

criteri per la selezione

  • Apparire in almeno 5 liste nazionali dei Best Workplace.
  • Contare almeno 5.000 collaboratori a livello globale.
  • Avere almeno il 40% (o 5.000 collaboratori) della propria popolazione aziendale al di fuori del paese nel quale l’azienda ha il suo headquarter.
  • Punti extra sono attribuiti sulla base del numero di paesi nei quali una azienda ha partecipato ad un contest di Great Place to Work®.
  • Punti extra vengono attribuiti sulla base della percentuale di popolazione aziendale rappresentata dalle indagini Great Place to Work®.
Google
Sede centrale di Google.

google: 12 motivi per essere capolista

Vi descriviamo ora quelle che sono state le 12 cose che, i dipendenti di Google, hanno segnalato come preferite, riportate, oltretutto, anche da Business Insider.

  1. Google organizza feste, gite e vacanze per i dipendenti, come lo sci nel Vermont o i picnic durante l’estate.
  2. Il Ceo di Alphabet Larry Page e il presidente Sergey Brin organizzano spesso incontri con i dipendenti, durante i quali gli impiegati possono porre domande sull’azienda.
  3. I dipendenti hanno accesso a palestre, campi di pallavolo, una pista da bowling e un parco dove poter praticare sport all’aperto, nella sede di Mountain View. E tutti i lavoratori sono sempre incoraggiati a fare sport e tenersi in forma.
  4. L’azienda offre ai lavoratori tre pasti al giorno, tutti gratuiti. Google è conosciuto per i suoi piatti gourmet e ha numerosi bar e food truck a Mountain View. Ogni anno spende milioni di dollari in cibo per i lavoratori e nello stipendio di centinaia di dipendenti delle cucine.
  5. I dipendenti Google hanno uno stipendio medio di 140mila dollari e ricevono in più bonus e stock option. L’86% dei lavoratori si dichiara altamente soddisfatto. L’azienda ha assunto 9000 persone lo scorso anno.
  6. Tra i vantaggi elencati dai lavoratori ci sono anche massaggi, lezioni di musica e la possibilità di portare il proprio cane in ufficio.
  7. Molti dipendenti parlano di flessibilità interna e dicono di aver cambiato team, progetto o dipartimento con grande facilità. Dicono anche che le promozioni sono giuste e frequenti.
  8. Ufficialmente i dipendenti possono trascorrere del tempo a lavorare su altri progetti di loro interesse, oltre a quelli quotidiani del loro team.
  9. Google ha un proprio servizio di supporto tecnico aperto 24 ore su 24, tutti i giorni, per aiutare i dipendenti con problemi di hardware e software.
  10. Google si fa carico del trasporto dei dipendenti di Mountain View, offrendo un servizio di bus navetta gratuito tutti i giorni. I mezzi sono dotati di connessione Wi-fi, in modo che i dipendenti possano rilassarsi o lavorare durante gli spostamenti.
  11. Google aiuta le famiglie dei dipendenti deceduti. Offre allla moglie o al marito del defunto le sue azioni e la metà dello stipendio del dipendente per 10 anni, più 1000 dollari al mese per i bambini.
  12. La politica di congedo parentale è insolita, secondo i lavoratori. I neopapà possono richiedere fino a 6 settimane di pausa e il congedo delle mamme può arrivare a 18 settimane.

Dunque, detto ciò, è o non è la migliore multinazionale nel mondo? Lasciamo a voi il giudizio!