La Walt Disney Company ha acquistato per la cifra di 54,2 miliardi (attraverso uno scambio azionario) i film, le reti via cavo tv e le attività internazionali (compreso il 39% di Sky) della 21th Century Fox di Rupert Murdoch. La Disney si accollerà anche 13,7 miliardi di dollari di debiti. Si tratta di una operazione che darà alla luce un nuovo colosso multimediale in grado di spostare gli equilibri e competere alla pari con Netflix nello streaming digitale.

Questa operazione ha una portata enorme, tale da riuscire a convincere il CEO di Disney, Bob Iger, a rimandare il pensionamento al 2021, per potersi occupare in prima persona dell’integrazione fra i due gruppi.

I dettagli dell’affare

Disney
supereroi-news.com

Dopo settimane di indiscrezioni, è arrivata l’ufficializzazione di un’operazione che cambierà  il panorama internazionale dei media. Questa mossa permetterà a Disney di fare un grande passo in avanti a livello qualitativo, e di aumentare in modo significativo la diversificazione. Il valore complessivo dell’operazione è di 66,1 miliardi di dollari tenendo conto dell’assunzione del debito netto di Fox da parte di Disney.

L’accordo prevede però che prima dell’acquisizione, Fox scorpori Fox Broadcasting Network, Fox New Channel, Fox Business Network, FS1, Fs2 e Big Ten Network. Queste attività confluiranno in una nuova società quotata, le cui azioni saranno assegnate agli attuali azionisti del gruppo. Disney avrà invece Fx Networks, National Geographic Partners, Fox Sports Regional Networks, Fox Networks Grup International, Star India e le partecipazioni di Fox in Hulu, Sky, Tata Sky e Endemol Shine Group.

L’intesa raggiunta tra i due gruppi seguirebbe le orme di quella usata da Disney per le acquisizioni precedenti di Pixar, Marvel Studios e Lucasfilm.

L’assetto della nuova Disney

Disney
donthatethegeek.com

Questa acquisizione permetterà alla Disney di avere una crescita significativa. Sky porterà in dote gli oltre 23 milioni di clienti Europei. Ma non finisce qui, infatti potrà contare anche su Fox Networks International che conta più di 350 canali in 170 Paesi al mondo, e anche su Star India che opera con 69 canali e raggiunge un audience di 720 milioni di telespettatori mensili fra India e altri 100 Paesi.

Da un punto di vista finanziario, le prime previsioni indicano che questa acquisizione porterà un taglio dei costi di circa 2 miliardi di dollari considerando l’efficienza che deriverà dalla combinazione delle attività dei due gruppi. Ovviamente sono anche attesi dei miglioramenti sulla creazione di utili.

Disney emetterà circa 515 milioni di nuove azioni, da distribuire agli azionisti attuali di Fox, per portare a termine questa operazione. Adesso l’accordo Disney-Fox dovrà passare al vaglio delle autorità Antitrust statunitensi prima di chiudersi definitivamente.