La conoscenza di un particolare problema su cui prendere una decisione, in un gruppo di esperti è in genere superiore alla conoscenza di un singolo individuo, e in tal modo, le decisioni finali risultano essere le migliori possibili.

In quest’ottica si sono teorizzati negli anni vari modelli matematici per mettere in relazione le varie opinioni interne ad un gruppo, chiamati a “prendere una decisione”. Decidere, ma su cosa? Su un qualsiasi argomento si può prendere una decisione, sia essa riguardante un singolo settore, sia un prodotto, sia un’intera azienda. Indichiamo con il termine di processo decisionale di gruppo (Group Decision Making) quel processo attraverso cui si prendono decisioni con l’ausilio di un gruppo di persone, chiamati “decisori”.

In genere i decisori in azienda sono i Manager!

Group Decision Making e le decisioni
Fonte: The Bizmanagement Guide

I manager sono esperti chiamati a dare un giudizio e/o opinione su un qualsiasi argomento di rilevanza nella azienda. Ovviamente sono coloro che sono chiamati a prendere decisioni su quel determinato argomento. Essi presenteranno caratteristiche professionali e di comportamento tali da rendere possibile lo svolgimento del processo decisionale in maniera quanto più ottimale possibile.

Dal punto di vista psicologico:

Le decisioni individuali risultano essere gratificanti per il singolo ma hanno una maggior possibilità di essere errate anche se vi è un elevato grado di informazioni, dall’altro lato risultano essere decisioni veloci per problematiche che richiedono una immediata scelta tra poche alternative elaborate.

Una scelta di gruppo, realizzata attraverso uno dei tanti metodi teorizzati negli anni, avrà un grado di accuratezza maggiore. Ognuno potrà elaborare le proprie idee, analizzando tanti aspetti e combinando le varie idee si potrà giungere ad una soluzione ottimale, di contro, come è facile evincere, ne risentirà la velocità di scelta.

Le decisioni
Fonte: YouTube

Metodi per prendere le decisioni di gruppo

Ora vediamo i metodi decisionali più interessanti:

  • Brainstorming
  • Gruppo nominale
  • Metodo dialettico
  • Metodo del consenso

La prima risulta la più immediata e forse la più usata. I membri del gruppo sono chiamati ad esporre quante più idee possibili. Il numero di proposte è direttamente proporzionale alla probabilità che tra esse ci sia la soluzione migliore. Dato questo, importantissimo ai fini del portafoglio di scelte possibili. Nella fase finale vi sarà una valutazione attraverso la discussione e la combinazione delle varie ipotesi.

La seconda è simile alla prima ma presenta la rappresentazione delle proprie idee su un foglio in modo tale da non influenzare gli altri membri.

Il terzo metodo ci viene tramandato dall’antica Grecia, mediante la quale si esplorano le tesi opposte rispetto ad una soluzione.

Ultimo metodo, quello del consenso dove si analizza il consenso su una decisione mediante facili calcoli matematici (svolti anche su Excel).

Decisioni
Fonte: Huffington Post

E tu quale metodo utilizzi nella tua azienda?