Home » L’importanza del business plan e di un buon software

L’importanza del business plan e di un buon software

Perché è importante, se non fondamentale, la stesura di un business plan per la tua attività?

Categorie Business

Se stai pensando di avviare una Startup, o riorganizzare un’impresa già esistente, devi prima di tutto, creare un piano avvincente con il fine di ridurre al minimo il rischio di fallimento che procede sempre l’apertura/rinnovo di una nuova attività.

La concorrenza al giorno d’oggi, per la maggior parte delle aziende è spietata, per questo motivo dovrai pianificare al meglio l’avvio della tua attività. Vediamo insieme qual è il giusto mix di azioni da intraprendere per far decollare la tua nuova impresa nel verso giusto.

Il focus sarà sulla corretta stesura del business plan e sulle modifiche in corso d’opera, per le quali diventa essenziale affidarsi a un buon software di business plan.

Perché avere un business plan è importante

Quando si decide di avviare un progetto di business, è bene studiare a tavolino ogni minimo dettaglio.

Fondamentali saranno le competenze dell’imprenditore, dalle capacità commerciali-organizzative a quelle di pianificazione, comprese la conoscenza del mercato di riferimento, dei prodotti richiesti e della clientela target.

L’utilizzo di un business plan diventa, quindi, un passaggio obbligato per far si che un’idea si trasformi in un vero e proprio progetto di successo.

Cos’è un Business Plan

Come già detto, quando si intende avviare una nuova attività, il business plan è un passaggio fondamentale, qualunque siano le dimensioni del progetto e qualunque sia il mercato di riferimento.

Il Business Plan consiste in un vero e proprio documento che raccoglie tutte le informazioni necessarie alla realizzazione dell’attività. Deve essere chiaro, snello, completo e leggibile, ed è fondamentale per 3 motivi:

  1. Permette di definire gli obiettivi economico-finanziari, reali e misurabili nel tempo;
  2. Permette di valutare rischi e obiettivi imprenditoriali, per ridurre al minimo il rischio di fallimento;
  3. Permette di presentare un progetto valido per attrarre potenziali investitori come banche, finanziarie e partner commerciali o per lanciare un crowdfunding.

Vedi anche: Il Business Plan: la base della pianificazione strategica.

Da cosa è composto un business plan

Per semplicità, possiamo suddividere questo documento di business in 10 elementi essenziali che sono:

  1. Indice
  2. Executive Summary
  3. Descrizione dell’impresa
  4. Descrizione del progetto
  5. Analisi del mercato e della concorrenza
  6. Strategia di marketing
  7. Piano operativo
  8. Struttura Organizzativa
  9. Piano economico-finanziari
  10. Allegati

Diventa poi essenziale, come sottolineato sopra, affidarsi a un software business plan strutturato in modo da personalizzare e modificare nel corso degli anni il proprio business plan.

Business plan: simulazione

Business Plan, Pianificazione Aziendale, Strategia

Vediamo di seguito, una simulazione di come potrebbe essere impostato un business plan professionale e che si può adattare alla maggior parte dei progetti imprenditoriali.

  • Una sintesi dell’intero progetto, che riassume in pochi termini l’idea d’impresa e un elenco dei punti chiave;
  • La descrizione del progetto: cosa offre di vantaggioso al consumatore, quali sono gli obiettivi realizzabili e misurabili, come intende posizionarsi sul mercato; in cosa si differenzia da altri prodotti o servizi;
  • La descrizione dell’impresa: quali sono i punti di forza dell’attività, in cosa si differenzia dalle altre attività, come verranno invogliati i clienti ad entrare e consumare;
  • L’analisi del mercato di riferimento e dei competitor: cosa gli altri esercenti stanno facendo per attirare e fidelizzare la clientela;
  • La strategia di marketing: descrizione delle strategie di marketing adottate, che tipo di pubblicità e di comunicazione sono state attuate;
  • Piano operativo, in cui vengono descritti tutti quei processi giornalieri adottati che nel lungo medio-termine portano al successo dell’idea di business;
  • La struttura organizzativa dell’impresa: da quante persone sarà composto il personale, che ruolo andranno a ricoprire, chi sono le figure chiave del progetto e chi sono i soci ed eventuali progetti futuri;
  • Il piano economico e finanziario: in genere il cuore pulsante di una piano di business.

Per approfondire, vedi anche: Business Model Canvas: Il Business in una pagina.

Lascia un commento