La stagione dello shopping di Natale si è ufficialmente aperta. Siamo nel finale della settimana del “Black Friday” e l’unico dato certo è il boom delle vendite online, che conferma la parabola di declino dei negozi tradizionali. Nonostante le nuove iniziative, il mercato delle vendite è sempre più travolto dall’effetto “Amazon”, con i clienti che preferiscono avere a portata di un click gli oggetti del desiderio. E così il colosso di Jeff Bezos diventa il simbolo del consumismo e l’oggetto di proteste e critiche in Europa. A beneficiare di quella che ormai è diventata una vera e propria settimana di sconti sarà dunque il mondo dell’e-commerce che secondo i dati dell’Unione nazionale dei consumatori nel 2018 grazie al Black Friday ha fatto un balzo nelle vendite del 10,2%.

Store online

Con il cellulare a portata di mano per i consumatori di tutto il mondo lo shopping online è più facile e soprattutto comodo. E i dati non lasciano adito a dubbi: il 2019 sarà il primo anno in cui la maggioranza dei consumatori acquisterà sul web. Sempre più italiani approfittano degli sconti del Black Friday e il giro d’affari si allarga a macchia d’olio, puntando quest’anno a raggiungere i due miliardi di euro. Un dato in crescita del 20% secondo il Codacons che prevede ci saranno 1,4 miliardi di euro di transazioni solo sull’online. Le stime dell’ufficio studi Confcommercio indicano poi che, fra il 29 novembre e il 2 dicembre, ben 4 famiglie su 10 faranno compere approfittando degli sconti e spenderanno in media 125 euro a nucleo, ma avvertono anche che si tratterà soprattutto di acquisti anticipati rispetto al Natale e all’intero mese di dicembre.

Le nostre best buy

Per chi volesse approfittare degli sconti su amazon abbiamo creato alcune top 5 dei gadget elettronici più in voga:

I cinque smartwatch da non lasciarsi sfuggire

Notebook consigliati per ogni tasca

Gli auricolari da non perdere

I migliori visory VR in offerta

#BlockFriday

Ma non manca l’altra faccia del venerdì nero che si intreccia in modo forte con il nuovo sciopero per il clima con molte proteste contro la “festa dello shopping”, che non fa altro che inquinare, e alla quale vanno contrapposti il #BlockFriday e i #FridaysforFuture. In Italia così come in Francia le critiche alla giornata dei super sconti sono massicce e prendono di mira il sopracitato Amazon, il gigante delle vendite online. Nell’area di Padova è andato in scena un raid contro la sede del colosso di Jeff Bezos, descritto come il «vampiro assetato di soldi» che sacrifica il clima per i profitti. Critiche che Amazon respinge secca, rivendicando il suo impegno nella lotta al cambiamento climatico. Beppe Grillo lancia invece l’idea di un «Buy Nothing Day» da contrapporre al Black Friday per «attirare l’attenzione sulla natura distruttiva della cultura dell’acquisto».