SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Billionaire positivi sei dipendenti. La querelle fra il sindaco di Arzachena e l’imprenditore prosegue

Che Briatore non sia mai stato un uomo senza mezzi termini non è una novità ma, questa volta, pare che abbia trovato pane per i suoi denti. Infatti il sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, ha risposto a tono al noto imprenditore italiano.

Il Pomo della Discordia è stata l’ordinanza del sindaco sardo che ha posto delle limitazioni alle serate che concluderanno la stagione estive. Facciamo un po’ il punto della situazione di questi post sui social un po’ “piccanti”.

Sindaco Arzachena: l’ordinanza della Discordia

A far storcere il naso a Flavio Briatore è stata l’ordinanza che prevede:

  • La sospensione delle attività, all’aperto o al chiuso, del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da  ballo  e  locali  assimilati  destinati  all’intrattenimento  o che  si  svolgono  in  lidi,  stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti  al  pubblico;
  • Obbligo dalle ore 18.00 dalle ore 06.00 sull’intero territorio Comunale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto negli spazi pubblici;
  • Divieto oltre le ore 24.00 qualsiasi forma di diffusione della musica dal vivo e/o riprodotta all’esterno di tutte le attività di pubblici esercizi, circoli privati, strutture ricettive alberghiere ed extra – alberghiere ivi comprese tutte le attività commerciali;
  • Inoltre è  vietata  oltre  le  ore  01.00  a.m.  qualsiasi  forma  di  diffusione  della  musica  dal  vivo  e/o riprodotta  all’interno  di  tutte  le  attività  di  pubblici  esercizi.

Inoltre sono stati imposti dei limiti di intensità sonora per la riproduzione musicale. 

Difatti dal 1 giugno al 30 settembre: fino alle ore 24.00 limite di 65 dba; dalle ore 24.00 alle ore 01.00 limite di 55 dba; dopo le ore 01.00 limite di 50 dba. Dalle ore 15,00 alle ore 17,00 vige il divieto assoluto di qualsiasi emissione sonora.

Briatore ad Arzachena: la risposta dell’imprenditore

Dopo la mezzanotte, la musica si spegne. Ma di certo non si spegne la vena polemica di Flavio Briatore. Appena letto l’ordinanza, il proprietario del Billionaire ha commentato senza alcuna riserva in questi termini: «l’unico sindaco in Italia ad aver reso più restrittivo il decreto del governo». In più, ha aggiunto «un grillino contro il turismo» che «non ha mai fatto niente nella vita».

Il motivo di queste norme è dovuto ai recenti casi di Covid-19: tra i ragazzi romani passati nella costa gallurese. Ma l’imprenditore non ci sta, secondo lui è impossibile lavorare e offrire il servizio richiesto dai clienti. Ma i problemi per Briatore non finiscono qui: ci sono anche alcuni ospiti tra i sei casi risultati positivi, oltre a membri dello staff,entre oltre cento sono già in isolamento. Mentre altri 57 pazienti aspettano il risultato dei tamponi.

billionaire positivi
Briatore-Arzachena: querelle fra il sindaco Ragnedda e l’imprenditore

La replica del sindaco di Arzachena 

La risposta di Ragnedda non è tardata ad arrivare e si è espresso in questi termini: «Non ho dimenticato come venivo trattato dai suoi direttori, ma è’ acqua passata e oggi faccio il sindaco». Il sindaco pare sia stato dipendente del Billionaire, scaricava bibite al locale di Briatore. Inoltre, il primo cittadino sardo ha aggiunto: «L’ordinanza limita solo di un’ora la diffusione delle musica». Alla fine una vera e proprio stoccata è arrivata da Ragnedda.

Il sindaco ha ricordato all’imprenditore piemontese che la Costa Smeralda ha bisogno di imprenditori che aprano locali «ma non solo per trenta giorni».

Billionaire positivi: tutti i contagi ad Arzachena

Il Comune di Sardegna conta 13 nuovi contagi ed una quarantina di persone in isolamento fiduciario. I casi positivi al Covid sul territorio risultano essere ben 19. «Questi dati – commenta Ragnedda- ci dicono che bisogna stare ancora molto attenti, essere prudenti nei comportamenti e rispettare le regole. Vorrei comunque assicurare tutti: la situazione è sotto controllo, non bisogna fare allarmismi. Si può fare turismo – conclude Ragnedda – ma con intelligenza, rispettando le regole e il prossimo».

Al momento, ci sono sei dipendenti del Billionaire positivi ed una cinquantina in autoisolamento (fonte: Il Messaggero) dopo i casi di positività accertati su alcuni lavoratori stagionali, con i quali sono stati a contatto.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here