SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Batteria vecchia? iPhone più lento

Non sta di certo passando delle feste tranquille Apple dopo che sono state avviate tre class action negli Stati Uniti a seguito della conferma dei “rallentamenti” dei vecchi iPhone una volta installati gli aggiornamenti più recenti. L’azienda di Cupertino ha fatto questa ammissione per rispondere ad un ampio dibattito tra gli utenti nato negli ultimi giorni su Reddit, a seguito di una analisi sul comportamento degli iPhone che possiedono una batteria vecchia o una molto usurata.

Apple si è difesa dicendo che, gli aggiornamenti puntano ad allungare la vita dei dispositivi “aiutando” le batterie al litio che, essendo soggette ad un degrado naturale nel tempo, possono causare lo spegnimento improvviso dell’iPhone, quindi i “rallentamenti” sono mirati ad evitare ciò.

Il fatto

Iphone
pixel.nymag.com

Il caos è nato a seguito di una segnalazione su Reddit da parte di John Poole, uno sviluppatore di Geekbench, azienda che produce software per valutare le prestazioni di dispositivi di vario tipo. Poole dopo aver analizzato le prestazioni di un iPhone 6s e di un iPhone 7 (modelli precedenti a quelli presentati quest’anno) nel corso del tempo, arrivando alla conclusione che le versioni 10.2.1 e 11.2.0 di iOS hanno introdotto un sistema per ridurre temporaneamente la capacità di calcolo della CPU di questi modelli.

Iphone
zerohedge.com

Questa analisi sembrava quindi confermare la già ricorrente accusa nei confronti di Apple (accusa fatta a moltissime altre aziende del settore) secondo cui le nuove versioni del suo sistema operativo sarebbero studiate appositamente per rallentare gli iPhone più datati, incentivando così l’utente ad acquistare un modello più recente, mettendo in atto la cosiddetta “obsolescenza programmata”.

Chiaramente la discussione stava diventando di grossissime proporzioni, e proprio per questo Apple ha diffuso un comunicato ufficiale (cosa rarissima per l’azienda di Cupertino) in cui ha affermato:

<Il nostro obiettivo è offrire la migliore esperienza per i clienti, che comprende le prestazioni nel loro complesso, e prolungare la vita dei nostri dispositivi. Le batterie agli ioni di litio diventano meno in grado di rispondere ai picchi di corrente quando sono al freddo, hanno poca carica o sono vecchie, cosa che può tradursi in uno spegnimento inatteso del dispositivo per proteggere i suoi componenti. 

Lo scorso anno abbiamo diffuso una funzionalità per iPhone 6, iPhone 6s e iPhone SE per attenuare i picchi improvvisi quando è necessario evitare che il dispositivo si spenga in modo inatteso. Abbiamo esteso questa funzionalità agli iPhone 7 c con iOS 11.2, e abbiamo in programma di utilizzare la stessa soluzione per altri prodotti in futuro.>

Non si tratta di obsolescenza programmata quindi. A giudizio di Apple è esattamente l’opposto e le scelte dell’azienda avrebbero consentito quindi a milioni di utenti di continuare a utilizzare i loro dispositivi senza difficoltà.

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Simone Valentihttp://management.closeupengineering.it
Ho una mente curiosa, creativa e dinamica. Appassionato di Project Management e Marketing. Amante della scrittura, della letteratura e delle scienze in generale. Sono attualmente caporedattore presso il sito italiano Close-up Engineering, per la sezione "Management".