SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Aston Martin lancia un whisky da £50,000

Aston Martin e Bowmore svelano la loro prima collaborazione: 1964 racchiude arte artigianale e innovazione alla base dell’unione tra Black Bowmore e Aston Martin DB5

Introduzione

Aston Martin, dopo la partnership con Airbus, ci riprova: assieme a Bowmore Islay Single Malt Scotch Whisky inaugura ufficialmente la loro prima collaborazione presentando Black Bowmore DB5 1964: un concept che unisce un iconico whisky e un’auto leggendaria in una bottiglia che è l’esatta combinazione delle due parti. Disponibile in edizione limitata a 25 bottiglie, Black Bowmore DB5 1964, incarna la celebrazione del tempo e rappresentai valori e le passioni che i due brand condividono. Prima fra tutte una spiccata attitudine all’innovazione.

1964 per Bowmore Islay Single Malt Scotch Whisky

Capolavoro di grande valore emotivo, questa peculiare bottiglia realizzata artigianalmente ospita un single malt eccezionale, il Black Bowmore. Ispirato al passato e contemporaneamente proiettato nel mondo contemporaneo, l’anno 1964 ha importanza rilevante sia per Bowmore che per Aston Martin perché indice di un momento di grande evoluzione.

  • Per la distilleria Bowmore, trattasi di uno degli anni più significativi di una storia lunga 240 anni. L’introduzione di un nuovo alambicco ha visto la distilleria entrare nell’era moderna della distillazione mentre i fuochi di carbone lasciavano spazio al vapore nel riscaldamento. Bowmore fu la prima a produrre quello che sarebbe diventato l’iconico Black Bowmore; un single malt sublimemente ricco e decadente, riflesso in un’oscurità profonda e maestosa. Distillato per la prima volta il 5 novembre 1964, nel corso degli anni il Black Bowmore è diventato uno dei whisky single malt più rari e ricercati mai creati. Quest’ultima versione rappresenta solo il suo sesto imbottigliamento. Dal 1993, solo seimila bottiglie di Black Bowmore sono state messe sul mercato, aumentandone così la popolarità e facendone un whisky tra i più ricercati. David Turner, Distillery Manager di Bowmore, ha dichiarato

“il 1964 rappresenta una data significativa nella storia moderna della distilleria. Non solo un momento chiave nel modo in cui abbiamo distillato il nostro spirito, ma forse anche più significativo quando questo stesso spirito è andato a creare Black Bowmore. Questi momenti decisivi sono fondamentali per la storia di Bowmore. Questa collaborazione con Aston Martin ci ha permesso di mostrare ancora una volta questo iconico single malt nel modo più incredibile.”

1964 per Aston Martin

DB5 Aston Martin
  • Per Aston Martin, invece, il 1964 segna l’inizio dell’era di una tra auto più le più iconiche della casa automobilistica e considerata come “l’auto più famosa al mondo”: l’Aston Martin DB5 che lanciata nel 1963 con grandissimo successo si lega proprio nel 1964 all’agente segreto più famoso del mondo -007-. Al suo debutto, DB5 rappresentò un’evoluzione importante rispetto al suo predecessore, la Serie 5 DB4, non da ultimo in virtù di un aumento della capacità del motore a 4,0 litri. Questo ha reso la DB5 molto più di una berlina sportiva che, unita alla sua eccezionale progettazione, l’ha resa una delle auto sportive più ambite della sua generazione. Sir David Brown, l’allora proprietario dell’Aston Martin Lagonda e l’uomo che ha dato le sue iniziali al lignaggio “DB”, disse a proposito della macchina:

“Credo che sia il carattere essenziale che il livello delle sue performance in tutte le condizioni facciano della DB5 un’auto che regala alte soddisfazioni a chi la possiede”

Aston Martin X Bowmore Islay Single Malt Scotch Whisky

Marek Reichman, Vicepresidente esecutivo e Chief Creative Officer di Aston Martin Lagonda, ha dichiarato:

“Questa nuova entusiasmante collaborazione con Bowmore ci offre l’opportunità perfetta per celebrare una parte vitale della nostra storia costellata di successi combinando il fascino senza rivali dell’iconico DB5 con i sapori sofisticati di questo single malt di fama mondiale. “

Bowmore

In linea con la filosofia volta alla celebrazione della vera maestria artigianale, anche la bottiglia Black Bowmore DB5 è realizzata a mano da Glasstorm, vetreria contemporanea con sede nella Scozia nord-orientale. Con oltre 50 anni di progettazione del vetro su misura, scultura e competenza creativa, la creazione di ognuna delle bottiglie richiesto fino a settimana di lavoro, riflettendo quell’attitudine all’attenzione ai dettagli che definisce questa collaborazione. Black Bowmore DB5 1964 si presenta in una confezione interamente realizzata a mano ed è anch’essa un’opera d’arte. Ispirato alla casa costiera della distilleria, il colore blu intenso e la stampa a onde ne sono un’evocazione. Creato con la migliore pelle di vitello a grana fine, caratterizzato da una chiusura e cerniere in ottone massiccio personalizzate, placcato con nichel, riflettente del DB5. I due partner si accingono a rivelare ulteriori progetti e prodotti frutto di questa loro nuova collaborazione nei prossimi mesi e anni. Comprenderanno esperienze e iniziative di prodotti guidate eccezionali e tailor made con l’obiettivo di offrire agli appassionati di entrambi i marchi l’opportunità di entrare sempre più a contatto con la partnership. Black Bowmore DB5 1964 sarà disponibile dalla fine dell’autunno 2020 a un prezzo di £50,000.

Black Bowmore 1964: caratteristiche

  • Alla vista: Nero ossidiana profondo
  • Olfatto: Strati di frutta esotica matura e crema al caramello. Col passare del tempo accompagnato da tabacco morbido, emergono la buccia di arancia aromatica e la ricca amarena.
  • Gusto: Sapori intensi di mango, frutto della passione e miele di acacia intrecciati con una potente combinazione di caffè e fumo di tabacco
  • Sapore: Un finale meravigliosamente lungo e decadente con frutti tropicali e spezie, che definisce oltre 240 anni di artigianalità.
  • Tipo di botte: marrone noceWilliams & Humbert Walnut Brown Oloroso Sherry Butt
  • Età: 31 anni
  • Vintage: 1964
  • ABV: 49.6%
  • Produzione: 27 bottiglie

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Alberto Girardellohttps://managementcue.it
Scrivo per la voglia di dire qualcosa