SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Pianificazione strategica: l’analisi SWOT

Cos’è l’analisi SWOT

L’analisi SWOT è uno strumento utilizzato nella pianificazione strategica. Può essere utile quando si vuole avviare un’impresa, lanciare un prodotto, decidere se espandere la propria società e via dicendo. Per entrare più nel dettaglio, è bene dare un’occhiata a questo diagramma.

analisi SWOT
Rappresentazione grafica a cura dell’autore

Il diagramma

Come si può vedere, le quattro lettere del nome corrispondono ad altrettante variabili che vanno esaminate per pianificare la strategia aziendale. In aggiunta, orizzontalmente abbiamo quelle di origine interna all’azienda (S e W) e di origine esterna (O e T). I fattori interni possono essere individuati nelle competenze del personale, nel budget a disposizione, nella capacità produttiva dell’azienda ecc. Quelli esterni si riferiscono al contesto sociale, economico, normativo e tecnologico nel quale l’azienda si trova ad operare. Verticalmente, le variabili sono divise in base alla loro influenza sul processo di raggiungimento dell’obiettivo: S e O sono variabili utili mentre W e T sono potenzialmente dannosi.

Le variabili

L’anagramma SWOT riprende le parole inglesi strenghts, weaknesses, opportunities e threats. Spieghiamole in ordine:

Punti di forza: le competenze, conoscenze, brevetti, know-how e tutto l’insieme delle skills utili a raggiungere l’obiettivo

Debolezze: mancanze o carenze della società o del progetto che possono ostacolare la realizzazione dell’obiettivo

Opportunità: fattori favorevoli che possono essere sfruttati per il proprio obiettivo

Minacce: fattori problematici che possono impedire il raggiungimento dell’obiettivo

Le fasi dell’analisi SWOT

Un’analisi SWOT efficace richiede un processo step by step, che si può suddividere nelle seguenti fasi:

  1. Definizione dell’obiettivo
  2. Analisi dei quattro punti che compongono la SWOT
  3. Raffronto tra risultati dell’analisi e obiettivo
    • Se dall’analisi emerge che l’obiettivo non è conseguibile, allora questo va rivisto e si riparte dal primo step
    • Se l’obiettivo è raggiungibile, i risultati dell’analisi SWOT diventano la base di partenza per l’ideazione e l’implementazione delle strategie per raggiungere l’obiettivo

CUE FACT CHECKING

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Andrea Nolihttp://financecue.it
Cagliari, classe 1991. Laurea Triennale in Economia e gestione aziendale e Magistrale in Scienze economiche.