SEGUICI SU:

DELLO STESSO AUTORE

INSTAGRAM

CORRELATI

AZIONI

CALENDARI

CRYPTO

Amazon X Oscar de la Renta: nasce il primo luxury store

Il genio di Bezos non ha confini, le sinergie siglate di recente portano le esperienze d'acquisto verso nuovi orizzonti.

La differenziazione di Amazon prosegue a gonfie vele, dall’idea di comprare i diritti per trasmettere le partite di serie A fino ad oggi: apertura del primo luxury store online in collaborazione con Oscar de la Renta.

Il luxury store nel dettaglio

Bisogna precisare anzitutto, che l’accesso allo store è riservato solo su invito (per il momento). Al suo interno però, si potranno trovare collezioni 2020/2021 che grazie alle nuove tecnologie, potranno essere viste a 360°. Questa nuova particolare funzione infatti, consente al cliente di guardare in modo completo e nei minimi dettagli qualsiasi capo. Si evita così ovviamente di compiere errori in fase d’acquisto e l’esperienza diventa molto più interattiva ed entusiasmante. Un’altra importante funzione presente all’interno dello store Amazon è:Prime Wardrobe. Una nuova modalità che consente di provare i vestiti prima di acquistarli.

La peculiarità dell’azienda di Bezos infatti, è l’ascolto del cliente e i suoi feedback. Molti utenti prime, già da tempo manifestavano la volontà di comprare capi di lusso sul loro store preferito: ecco che Amazon li accontenta. Oltretutto, non è da sottovalutare l’importanza di queste nuove sinergie tra brand di moda ed e-commerce. Si apre quindi, un nuovo orizzonte che cambia l’esperienza di acquisto anche di vestiti che mai avremmo pensato di vedere su uno store di queste dimensioni.

Campagna pubblicitaria Amazon luxury store
Campagna pubblicitaria Amazon luxury store. Credits: www.geekwire.com

Altre caratteristiche

Possiamo sicuramente considerare lo store, come un enorme centro commerciale online di capi di sartoria di lusso. I proprietari dei vari marchi infatti, potranno esporre liberamente le loro creazioni nelle varie vetrine e soprattutto: avere pieno controllo. Infatti, Amazon è solo l’intermediario. L’azienda di moda perciò, ha pieno potere su: inventario e prezzi.

Nuovi progetti

L’insediamento nel nuovo settore da parte di Amazon non finisce qui, l’azienda ha siglato infatti un accorto con il British Fashion Council per una nuova vetrina digitale destinata a piccoli stilisti Britannici. Questo progetto, permetterà agli stilisti di utilizzare i servizi di consegna Amazon e la sua piattaforma per mettersi in bella mostra. Altra importante partnership quindi, che non solo aiuta le piccole attività, ma accresce il valore dell’azienda di Bezos portando notorietà (che non manca) al marchio e in generale ai servizi offerti.

CUE FACT CHECKING

CloseupEngineering.it si impegna contro la divulgazione di fake news, perciò l’attendibilità delle informazioni riportate su businesscue.it viene preventivamente verificata tramite ricerca di altre fonti.

Grazie per essere arrivato fin qui

Per garantire lo standard di informazione che amiamo abbiamo dato la possibilità ai nostri lettori di sostenerci, dando la possibilità di:
- leggere tutti gli articoli del network (10 siti) SENZA banner pubblicitari
- proporre ai nostri team le TEMATICHE da analizzare negli articoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Carmelo Giofrèhttps://managementcue.it/
Sono uno studente di ingegneria gestionale presso l’Università della Calabria, appassionato di tutto ciò che riguarda l’innovazione, il management e il mondo dei motori.