La diversificazione del proprio business, si sa, ha fatto di Amazon e di tutte le grandi multinazionali quello che sono oggi. I colossi mondiali con fatturati che da soli costituiscono il PIL di tante nazioni messe assieme, non possono avere un unico business. Amazon, dunque, non vende solo oggetti fisici online, è da tempo che è entrato in altri mercati. Nel mondo dello streaming video creando Prime Video e, ad esempio delle spedizioni veloci acquisendo piccole startup con grandi idee su questo tema. Insomma, il potere di un colosso come questo non ha barriere all’entrata di qualsiasi mercato si parli.

Veniamo al punto cardine del nostro articolo: Amazon entra nel mercato assicurativo? A quanto sembra è ufficiale l’entrata di Amazon nel mondo delle assicurazioni americane.

Il mercato delle assicurazioni

Amazon e i suoi prodotti
Tutte le compagnie fondate da Amazon.

In primo luogo, entrerebbe nel mondo delle assicurazioni sanitarie attraverso la partnership con grandi banche d’oltreoceano. Con un accordo con Berkshire Hathaway e con JPMorgan Chase, si starebbe progettando di creare una azienda per dare sostegno, attraverso una iniziativa finanziaria, alle famiglie americane su cui sta gravando l’aumento dei costi della sanità negli USA. Il primo obiettivo sarebbe quello di guardare ai propri dipendenti, che negli USA contano oltre 700.000 impiegati (numero comprensivo anche dei dipendenti delle due grandi banche sopracitate).

Ma Amazon si può mai fermare al mondo della Sanità? Sarebbe ben poca cosa rispetto a tutte le iniziative che nel prossimo futuro vedremo in atto. Altro punto di possibile espansione sono le assicurazioni sui prodotti venduti tramite e-commerce. Esiste già Amazon Protect che garantisce una polizza sugli acquisti fatti ma è un servizio limitato e non garantisce copertura mondiale, per cui l’orizzonte si allarga. Protect sarà diffuso anche in tutta Europa (era presente solo in Gran Bretagna), con la possibilità di garantire ai propri clienti una polizza per danni accidentali, guasti e furti, perpetrati attraverso la piattaforma e-commerce.

Il vantaggio di Amazon

Amazon
La potenza di Amazon è nel brand che è stato creato dal genio di Jeff Bezos.

Tramite Insurance Business UK, Patricia Davies, responsabile assicurativo presso GlobalData, ha citato vari motivi per cui questo sviluppo dovrebbe preoccupare le compagnie tradizionali.

First, i servizi di Amazon sono limpidi e non vi è nulla di non segnalato ai clienti. La Customer Experience è altissima e la comunicazione è chiara, sotto forma di tracking dei pacchetti, delle politiche di reso e delle recensioni.

Second, Davies descrive Amazon come “fornitore di servizi chiave” per le famiglie. Un ‘luogo’ in cui si trova qualsiasi prodotto e qualsiasi servizio. Inoltre con il suo servizo “Prime” ha fidelizzato con un comodo servizio di sottoscrizione mensile qualunque cliente abbia.

Third, è un dato di fatto, secondo alcuni sondaggi quasi il 20% di clienti del colosso americano, acquisterebbe una assicurazione sulla propria auto o sulla casa sulla piattaforma targata Jeff Bezos.

Le società assicurative attuali pur spingendo sulla tecnologia e l’innovazione non riescono a guardare oltre come Amazon che ha competenze e capacità, nonché un vantaggio competitivo troppo elevato.

La guerra alle assicurazioni è iniziata!